“Oncologia integrata: approcci multidisciplinari per coadiuvare le terapie antitumorali”. Il 23 ottobre webinar delle delegazioni Onb di Toscana-Umbria ed Emilia Romagna-Marche

Oncologia integrata: approcci multidisciplinari per coadiuvare le terapie antitumorali“. Si discuterà di questo nel corso del webinar promosso e organizzato dalle delegazioni Toscana-Umbria ed Emilia Romagna-Marche dell’Ordine Nazionale dei Biologi, in programma il prossimo 23 ottobre, sulla piattaforma Teams. Fanno parte del comitato Scientifico dell’evento formativo, che punta ad avere rilevanza internazionale: la dott.ssa Stefania Papa (consigliera dell’ONB, di cui è delegata nazionale alla Sicurezza Alimentare oltre che delegata per le regioni Toscana e Umbria e per Accredia), la prof.ssa Rossana Berardi, il dott. Michele Gardarelli e la dott.ssa Edy Virgili.
Il webinar si rivolge a Biologi, Medici, Fisici, Chimici e Farmacisti con la richiesta di estensione dell’accreditamento anche per gli Psicologi. L’obiettivo è quello di fornire loro contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere. La partecipazione è gratuita è da diritto all’assegnazione di 10,5 crediti.
“E’ importante puntare sulla medicina integrata partendo da un approccio multidisciplinare, l’unico in grado di creare rete e sinergie tra le varie professioni tecniche e sanitarie presenti sul territorio” è il commento della dott.ssa Papa, tra le promotrici dell’appuntamento. Il vero obiettivo, infatti, verso il quale tutti “gli operatori del pianeta sanità sono chiamati a convergere” è quello, di “creare gruppi di professionisti integrati sul territorio, presso le regioni e i distretti, oltre che nel privato e nelle reti pubbliche”. Il tutto, sottolinea la Papa, per essere quanto più “vicini al cittadino ed alle famiglie prima ancora che al paziente oncologico”. “L’Italia – aggiunge ancora la consigliera dell’ONB – è in prima linea nell’ambito della ricerca, anche in campo oncologico, grazie allo sforzo congiunto di team composti da veri e propri professionisti della salute, nel campo delle professioni tecniche e sanitarie, dove ciascuno può mettere a frutto il bagaglio delle proprie rispettive competenze”. “La vera sfida infatti sta nel cosiddetto ‘gioco di squadra’, nella condivisione delle risorse umane e nella perfetta congiuntura delle eccellenze territoriali” conclude la delegata toscano-umbra dei Biologi.

Per consultare il programma e per iscriversi all’evento, clicca qui.